GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

CONSUMO

 Facebook            
Foreste a Rotoli
La nuova guida Greenpeace per l’acquisto responsabile della carta
 

Simona Garenna
11/19/2010
 

 

EMAIL

Acquistare responsabilmente significa porre attenzione ai metodi di produzione dei beni che mettiamo nei carrelli della spesa. Ci sono moltissimi prodotti a rischio tra gli scaffali dei supermercati e non è sempre facile reperirne informazioni utili e veritiere. Per questo Greenpeace ha messo a punto una nuova guida per l’acquisto di carta igienica, rotoloni, tovaglioli e fazzoletti usa e getta, intitolata “Foreste a rotoli”. Questo nuovo supporto offerto dalla ONG viene promosso dal video virale ”Deforestation Nightmare” interpretato dall’attrice Barbara Tabita, testimonial della campagna Deforestazione Zero di Greenpeace.

La guida è particolarmente importante nell’ambito di questi prodotti per la casa: la richiesta di polpa di cellulosa (materia prima di produzione per questi articoli) negli ultimi anni è aumentata e, per mantenere i livelli di produzione, la distruzione delle foreste sta accelerando sempre più. E non bisogna pensare che il nostro Paese non sia parte del problema deforestazione. Mantenendo rapporti commerciali con le multinazionali che operano in Paesi dove il disboscamento è un fenomeno accertato, le aziende cartiere italiane potrebbero immettere nei nostri mercati prodotti che causano disboscamento e cambiamenti climatici.

Ma vediamo quali di questi articoli sono sostenibili per il pianeta,quali sono solo greenwashing e quali si sono addirittura rifiutati di fornire informazioni a Greenpeace (chissà perché…). I prodotti sonno stati valutati sulla base della percentuale di carta riciclata utilizzata nei prodotti, o certificata FSC e sbiancata senza l’utilizzo di derivati del cloro.

Partendo dalle buone nuove, tra le carte igieniche valutate nella guida “Foreste a rotoli” sono solo cinque i prodotti riciclati al 100%: Coop Vivi Verde, Grazie Lucart, Esselunga Riciclata, Carrefour Ecoplanet e AS. Bisogna però stare attenti ai nomi che sono scritti sulle confezioni, non basta il “bio” o un “green” perché questi prodotti rispecchino veramente la caratteristiche di eco-sostenibilità, molti marchi infatti hanno più di un prodotto tra gli scaffali e bisogna stare attenti a quello che si sceglie. Arriviamo ora alle cattive notizie, consultando la guida più dell’80% dei prodotti non raggiungono la sufficienza. Tra i non classificabili, Tenderly e tutti i prodotti dall’azienda Georgia Pacific che si è formalmente rifiutata di fornire a Greenpeace le informazioni necessarie perl’inserimento in classifica.

Per scaricare la guida completa e la sua versione tascabile da portare con se quando si va a fare la spesa consultate il sito DeforestazioneZero .

 

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018