GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

AMBIENTE

 Facebook            
Biocarburanti:
non è tutto verde quel che chiamiamo Bio
 

Simona Garenna
11/11/2010
 

 

EMAIL

I nuovi obiettivi europei in materia di biocarburanti, che prevedono di aumentarne l’uso nei prossimi anni fino a raggiungere il 9,5% del totale entro il 2020, sono pericolosi e decisamente non verdi. Al contrario di quanto si possa pensare, questo prodotto derivato dalle biomasse creerà una serie di gravi problemi all’ecosistema mondiale, non solo in termini ambientali ma anche umani. Potrebbe sembrare solo allarmismo, ma se si valutano le stime contenute nel dossier “Biocarburanti: l’impatto delle strategie UE. Quando bio non è sinonimo di verde”, realizzato da una larga coalizione di ONG europee, tra cui Greenpeace, ActionAid, Client Earth, European Environmental Bureau, Friends of the Earth Europe, Transport & Environment, una riflessione è sicuramente d’obbligo.

Per la produzione di biocarburante sarà necessario espandere la coltura delle materie prime da cui deriva per cui ci sarà bisogno di allargare le aree di coltivazione. Queste terre verranno sottratte all’agricoltura alimentare, in Europa come in altri continenti, aumentando i già gravi problemi di alimentazione mondiale, dovuta alla scarsità di beni e al conseguente aumento dei prezzi. Si è calcolato inoltre che i terreni dedicati a questa produzione raggiungeranno una superfice pari a due volte il territorio belgico. Intere aree forestali o comunque piene di biodiversità (che l’Europa vorrebbe tanto salvaguardare) verranno abbattute causando perdita di specie viventi e maggiori emissioni di CO2, stimate tra 27 e 56 milioni di tonnellate, l'equivalente di 12-26 milioni di nuove auto in circolazione. I biocarburanti che l'Europa utilizzerà nei prossimi 10 anni causeranno un aumento delle emissioni di gas serra compreso tra l'81 e il 167% rispetto alle fonti fossili.

E l’Italia non è al di fuori delle responsabilità del caso. Aderendo a questa politica energetica farà parte in futuro di quei cinque Paesi tra cui Gran Bretagna, Spagna, Germania e Francia che saranno, da soli, responsabili dei 2/3 delle emissioni di tutta Europa.

Eppure il modo di produrre biocarburanti compatibili con l’habitat ci sarebbe: sono le biomasse prodotte dalle microalghe. Questi organismi hanno un’efficienza di molto superiore alle colture terrestri, basti pensare che un ettaro coltivato a girasole o colza produce 700-1000 kg di olio per anno, mentre le microalghe, che possono essere prodotte sia in acque marine che in acque reflue, senza quindi competere con le colture tradizionali (evitando così di togliere terreni alle colture alimentari), possono arrivare a 20 tonnellate di olio per ettaro all’anno con il nostro clima, mentre nei paesi tropicali potrebbero raggiungere le 30 tonnellate. Inoltre le alghe (e i batteri associati) consumano grandi quantità di CO2, fino a due chilogrammi di CO2 per ogni chilogrammo di biomassa algale prodotta.

C’è modo e modo di essere BIO!

 

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018