GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

AMBIENTE

 Facebook            
Commercio di Legnami Illegali
Stop dell’Unione Europea dal 2013
 

Simona Garenna
10/27/2010
 

 

EMAIL

Il Consiglio dei ministri Ue per la Concorrenza, dopo l’approvazione del 7 luglio da parte del Parlamento Europeo,  ha dato il via libera alle nuove norme per la commercializzazione dei materiali in legno. Questo nuovo codice etico era diventato un provvedimento necessario e urgente in virtù del fatto che in Europa il 20% del legno proviene da fonti illecite, come il disboscamento abusivo, causando diversi problemi sia ambientali che economici.

Le norme, che entreranno in vigore solo nel Febbraio 2013, prevedono la messa al bando di 27 tipi di legnami illegali, e dei prodotti derivati, come mobili, prefabbricati, pasta di legno e carta, , lasciando agli stati membri la responsabilità di definire le linee guida, applicare le leggi e sanzionare i trasgressori. Si cercherà di dare maggiore trasparenza ai movimenti di questa materia prima assicurandone la tracciabilità: gli operatori del settore saranno obbligati a dichiarare dove e da chi il materiale è stato acquistato e/o a chi è stato venduto. Per quanto riguarda le sanzioni dovranno essere “efficaci, proporzionate e dissuasive” e dovranno prendere in considerazione molteplici aspetti: il danno ambientale che questi comportamenti causano, il valore del legname o dei prodotti del legno e delle perdite fiscali causate.

In cima alla classifica dei maggiori esportatori di legname fuorilegge ci sono la Russia, l’Indonesia e l’immancabile Cina seguiti da Brasile, Bielorussia e Ucraina. Non è un caso forse che nei primi due Paesi  la deforestazione sta causando la scomparsa di due specie animali che fanno delle foreste il loro habitat naturale: la tigre siberiana e l’orango tango. 

L’impegno europeo però valica i confini della nostra comunità e si propone di lavorare sulla fonte del problema con i Paesi produttori affinché acquisiscano gli strumenti necessari alla lotta di questa industria illegale attuando il piano di azione Flegt (accordo sull’applicazione delle normative nel settore forestale, la governance e il commercio). Questo è un accordo di partnership volontaria stipulato nel 2003 con diversi Paesi tra cui il Ghana, il Camerun e il Congo contro il disboscamento clandestino che, si stima, liberi nell’aria il 20% di CO2 a livello globale contribuendo tra l’altro all’erosione del suolo, alla perdita di biodiversità, all’aggravamento dei fenomeni metereologici e delle inondazioni, senza calcolare che il disboscamento minaccia la sopravvivenza delle comunità che dalle foreste dipendono e le economie in via di sviluppo.

Anche se la messa in atto di questo nuovo regolamento è ancora lontana  e presenta qualche falla nel sistema, come ad esempio l’esclusione da queste normative dei materiali stampati che da soli  hanno un giro d’affari di 3,2 miliardi di Euro all’anno, secondo gli ambientalisti del Wwf, Amici della Terra Europa e Greenpeace le nuove norme ambientali sono comunque “un significativo passo in avanti e promettono di rendere il settore del legname più trasparente”. 

 

 

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018