GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

TURISMO

 Facebook            
Ecoturismo in crescita:
Natura Low Cost e Certificazione di Qualità
 

Silvia Savarese
7/13/2010
 

 

EMAIL

Le Vacanze Eco sembrano essere tra le tendenze di questa estate 2010. Merito di una più diffusa sensibilità ecologica, il fenomeno dell’ecoturismo è sempre più in crescita tra gli italiani. Precisamente col termine ecoturismo si intende una forma di viaggio responsabile, che si interroga sulle conseguenze dello sfruttamento dei luoghi e sceglie mete verdi a basso impatto ambientale.

Gli agriturismi (simbolo della eco vacanza) sono senza dubbio i più richiesti per chi sceglie una meta a contatto con la natura. Inoltre il principale obiettivo degli “ecoturisti” è la ricerca di una villeggiatura economica, ovvero il giusto compromesso tra natura e portafoglio.

Questo è quanto emerge dalla ricerca condotta da Agriturist (Confagricoltura), secondo cui quest’anno si consolida anche la richiesta di vacanze a cavallo, una proposta tipicamente agrituristica che oltre tutto comporta una spesa aggiuntiva non trascurabile.

Secondo Agriturist questo è il segno che pur essendo diffusa la necessità di contenere le spese, i servizi peculiari dell’agriturismo restano un solido punto di forza nell’attirare gli ospiti.

EcoturismoE’ infine  in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno la richiesta di agriturismi vicino al mare, che bene si sposa con l’idea di spendere meno evitando il soggiorno nelle più costose località balneari.

In ogni caso, le campagne volte a esporre i problemi legati all’inquinamento hanno fatto si che il settore del turismo ecologico abbia subito una netta crescita ed un aumento di fatturato.

La Coldiretti afferma che dopo il mare e la montagna, le preferenze ricadrebbero su una tipologia di vacanze che predilige il contatto con la natura (38%), il relax e tranquillità (13,7%), le tradizioni culturali, folcloristiche ed enogastronomiche (12,6%), sport (trekking, mountain bike, birdwatching, sci, equitazione, climbing) e attività all’aria aperta (9,9%).

Essendo in forte aumento la domanda anche l’offerta del settore si è adeguata, sono sempre più numerosi i tour operator che offrono escursioni in riserve naturali, nei parchi e in aree rimaste intatte e pulite. Come pure si moltiplicano le formule per salvaguardare i luoghi turistici, fissando ad esempio un tetto massimo di visitatori.

E se si vuol essere sicuri che gli operatori si preoccupano realmente della difesa del territorio, ci sono le certificazioni di qualità che le strutture devono possedere.

EcolabelTra le certificazioni europee abbiamo la Ecolabel,un marchio di qualità ecologica per le strutture che hanno ridotto il loro impatto ambientale: sono 37 i criteri obbligatori da rispettare per ottenerla. Un altro elemento da tener presente è la certificazione ISO14001 che identifica alcuni parametri di riconoscimento dell’attenzione per l’ambiente: in Italia almeno 550 strutture la possiedono. E ancora, la Emas che si applica anche a località turistiche e aree territoriali e misura l’attività di tutela e valorizzazione ambientale.

E’ insomma possibile fare dell’ecoturismo una vera e proprio filosofia di vita: di opportunità se ne hanno a sufficienza sia in Italia che all’estero.

Certamente è auspicabile che questo tipo di vacanze ecologiche Tartarugapossano rappresentare anche un motivo di riflessione circa il rispetto dell’ambiente e la ricchezza della biodiversità.  Infatti, ciò potrebbe raffigurare anche solamente un fenomeno dettato dalla tendenza del momento, visto il giro d’affari che muove questo mercato. È bene invece ricordare che l’ecoturismo minimizza l’impatto delle attività turistiche sulla natura, sulla cultura locale e sulla società, valorizzando i luoghi senza sfruttarli.

Fare ecoturismo significa fare scelte responsabili e consapevoli e proprio questo deve rimanere il principio imprescindibile della “vacanza verde”.  

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018