GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

AMBIENTE

 Facebook            
Bjorn Lomborg
un ambientalista scettico?
 

Marina Berardi
4/13/2010
 

 

EMAIL


Bjiorn Lomborg professore associato della Copenhagen Business School, ed ex attivista di Greenpeace si definisce un "ambientalista scettico". E' l'autore del libro "cool-it" e creatore e direttore del Copenhagen Consensus Center. Il centro riunisce i migliori economisti al mondo, tra i quali anche 5 premi Nobel, con la mission di definire le priorità del mondo. Esquire ha definito Lomborg una delle 75 persone più influenti del 21mo secolo.

Secondo Lomborg il modo con il quale sono stati finora affrontati i problemi dell'ambiente è inefficiente ed inefficace. L'estremismo delle posizioni, tra chi sostiene che il riscaldamento globale non esiste e chi ritiene che porterà rapidamente alla fine dell'umanità, limita la capacità di giudizio e la capacità di affrontare il problema. Sono anni che gli Stati concentrano l'attenzione e gli sforzi sulle emissioni di CO2  sottoscrivendo impegni di riduzioni delle emissioni che negli anni vengono rispettati solo parzialmente. Tante parole e pochi risultati: è il momento di compiere azioni concrete.

Argomento chiave di Lomborg è il fortissimo legame dell'ambiente con l'economia. L'ambiente è fondamentalmente una questione di numeri. Un determinato processo produttivo genera un certo quantitativo di CO2, con un rapporto matematico determinato che si applica tanto agli aspetti scientifici che agli aspetti economici.

Ad oggi l'attenzione dei governi si è concentrata sulla certezza della produzione di CO2 come causa del riscaldamento globale e sulle misure atte alla sua riduzione. La mancanza di un approccio "globale" alle tematiche ambientali, non permette l'individuazione delle soluzioni più efficaci.

Ad esempio - sostiene Lomborg -  la riduzione del processo di riscaldamento del pianeta potrebbe essere aiutata da un intervento sulle nuvole. Uno studio, pubblicato su Nature's afferma che aumentando l'estensione delle nuvole si potrebbe abbassare la temperatura terrestre, in quanto  le goccioline d'acqua nelle nuvole agirebbero come specchi riflettendo la luce solare.

Dove si formano le nuvole (Oceano Pacifico), l'aria è molto "pulita" e quindi il vapore acqueo ha poche particelle sulle quali condensarsi e le gocce si ingrossano riducendo quindi la superficie riflettente. E' allo studio una metodologia per sollevare nella bassa atmosfera l'acqua di mare ricca di particelle di sali. Un numero maggiore di particelle in grado di diventare la base di aggregazione delle molecole di vapore acqueo permetterebbe la creazione di gocce d'acqua più piccole e numerose e quindi di nubi più estese.

Questa tecnologia, "completamente naturale e complessivamente poco costosa, circa 7 miliardi di dollari, consentirebbe di arginare il problema del riscaldamento globale per tutto il secolo". L'importante è non fermarsi e continuare a cercare soluzioni per preservare l'ambiente e la terra.

Potete ascoltare l'intera intervista rilasciata da Lomborg a France24.

 

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018