GREENTERNET: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
   
 
     
 
 
     
     
 

EDITORIALE

 Facebook            
Segnali di ripresa
Deboli sentori, flebili battiti, è il momento di cominciare ad essere ottimisti. Senza ritornare alla cattive abitudini.
 

Alessandro Nasini
10/5/2009
 

 

EMAIL

Ok, non siamo fuori dal tunnel ma un barlume di luce si inizia a vedere. Se il peggio è passato, almeno nel senso della caduta libera, la ripresa si preannuncia lenta e faticosa. Anche solo per tornare ai livelli di due anni fa il percorso è tutto in salita e disseminato di insidie.

Per quanto dolorosa, la crisi è durata troppo poco. Siamo impazziti? No, tutt'altro. E cercheremo di spiegarci meglio. La crisi è durata troppo poco per cambiare radicalmente le nostre abitudini. Abbiamo preso un bello spavento, abbiamo ridotto alcuni nostri consumi (e nemmeno questo è sempre vero), abbiamo prodotto meno (ma non meglio), abbiamo cercato di barcamenarci, ma tutto sommato abbiamo fatto il possibile per mantenere le nostre abitudini.

La crisi ci ha cambiati in meglio? La crisi ci ha portati a riprogettare la nostra vita in funzione di obbiettivi più sostenibili? Abbiamo imparato a consumare in modo più consapevole? Abbiamo imparato a distinguere la qualità dalla quantità? Lo speriamo, ma non siamo troppo ottimisti.

E proprio questo è il punto, quello da cui vorremmo ripartire e vorremmo si ripartisse per non ritrovarci tra qualche mese o qualche anno da capo a dodici. Vorremmo che non venissero accolti con tanto favore alcuni annunci recenti: il mercato dell'auto è in ripresa, le banche fanno di nuovo utili a due cifre (ma hanno mai smesso?), i bonus riprendono a correre e, magia, migliaia di nuovi televisori da 50 pollici stanno per entrare nelle case degli italiani.

Intendiamoci, non prendeteci per talebani della verditudine, integralisti del consumo consapevole, in tutto c'è una misura. Consumare non è un fatto negativo, ci mancherebbe altro, ma consumare bene è meglio che consumare tanto.

Ci piacerebbe vedere una ripresa intelligente, guidata e spinta da bisogni reali, aziende serie che producono buoni prodotti, una pubblica amministrazione riformata, consumatori che leggono le etichette di quello che comprano e valutano i prezzi comparandoli.

Una utopia? Forse no. Facile da realizzarsi? Assolutamente no. Però la speranza c'è e ci si può lavorare. Un po' come dopo un infarto lo scampato al pericolo smette di fumare, si mette a dieta, mangia meno e meglio, comincia a fare attività fisica regolare. E comincia ad avere con il suo prossimo dei rapporti più morbidi ed amichevoli. Lo spavento lo abbiamo preso tutti, ora cambiamo vita...  

commenta...

 Facebook            
 
 
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
Crowdfunding e CrowdFuture
L'alternativa possibile


Di crowdfunding, ovvero il processo di finanziamento collaborativo a favore di progetti, iniziative e startup, si parla da tempo in tutto il mondo, ed iniziano ad esserci casi di successo grandi e piccoli.

[leggi tutto]

 
 
AMBIENTE
Imagine All the Water
La seconda puntata di Generation Awake


“Imagine All the Water” è la seconda parte della campagna di informazione lanciata in primavera dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea “Generation Awake” ?

[leggi tutto]

 
 
Meat Free Monday
GreenWashing o impegno reale?


"Meat Free Monday" letteralmente "niente carne il lunedì" è un sito che aiuta gli utenti ad avere un giorno della settimana in cui non si mangia carne (non necessariamente il lunedì),

[leggi tutto]

 
 
La CO2 nel mondo
Il nuovo atlante interattivo di The Guardian


The Guardian ha recentemente pubblicato un atlante delle emissioni di CO2 dovute al consumo di energia nel mondo. Dall’atlante interattivo è possibile analizzare i dati singoli o per aree, sia in valori assoluti in termini di tonnellate per paese, sia di tonnellate per abitante e per anno, ed anche in rapporto al PIL (tonnellate per milione di dollari di PIL).

[leggi tutto]

 
 
Rio +20 Messages from the World
Eco dal Mondo


Dal 20 al 22 giugno a distanza di venti anni dalla prima conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà a Rio de Janeiro "Rio 20+". Durante la conferenza persone da ogni parte del globo si riuniranno per discutere sulle azioni da intraprendereper gestire in modo sostenibile e duraturo il nostro futuro comune.

[leggi tutto]

 
 
8 Giugno Giornata Mondiale degli Oceani 2012
Il futuro è nelle giovani generazioni


Oggi si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, organizzata a partire dal 2002 dal The Ocean Project e The World Ocean Network



[leggi tutto]

 
 
 
 
 
 
2018
 
2008  2009  2010  2011  2012  2013  2014  2015  2016  2017  2018